AIOP

 

COS'E' LA GENGIVITE : SEGNI E SINTOMI

La gengivite, ovvero l'infiammazione delle gengive, è il primo stadio dei disturbi gengivali e il più facile da curare, se intercettato in tempo. La causa diretta della gengivite è la placca, ovvero il deposito di batteri incolore e appiccicoso in continua formazione sui denti e sulle gengive.

 

Se la placca non viene rimossa mediante l'uso quotidiano dello spazzolino e del filo interdentale, i batteri al suo interno producono tossine tossine capaci di irritare il tessuto gengivale provocando la gengivite. Questo stadio iniziale può essere risolto, perchè l'osso e il tessuto connettivo che tengono i denti al loro posto non sono stati ancora coinvolti. Se non viene curata, però, la gengivite può degenerare in parodontite e provocare danni permanenti all'apparato di sostegno dei denti.

Come si riconosce la gengivite?

Il classico sintomo di una gengivite è il sanguinamento durante lo spazzolamento, ma anche l'arrossamento e il gonfiore sono segnali importanti. Le malattie gengivali possono provocare la formazione di tasche tra i denti e le gengive, in cui si accumulano placca e residui di cibo. Alcuni pazienti possono essere soggetti a ricorrenti alitosi e sapore cattivo in bocca, anche se la malattia non è in uno stadio avanzato.

Come si previene la gengivite?

Una buona igiene orale è essenziale. L'igiene orale professionale è estremamente importante perchè è l'unica in grado di rimuovere la placca che si è accumulata e indurita o si è trasformata in tartaro.

Ecco alcuni consigli per la prevenzione della gengivite:

 

 

Pubblicato: 20/11/2014

Leggi tutte le news