AIOP

Test genetico e microbiologico della malattia parodontale

La malattia parodontale (sinonimi : parodontite , piorrea) è purtroppo molto diffusa. Si stima che , in Italia , il 60% della popolazione adulta sia colpita da forme di malattia parodontale di vario grado.

Secondo le ultime ricerche scientifiche, la parodontite costituisce un importante fattore di rischio per lo sviluppo di gravi malattie sistemiche: malattie respiratorie, cardiovascolari, contaminazione valvolare e delle placche ateromatose.

E’ anche dimostrato un legame bidirezionale con il diabete mellito, forte predisposizione alla malattia parodontale nel diabetico e difficoltà nel controllo del metabolismo glicemico in pazienti con malattia non trattata.

La malattia ha un’origine multifattoriale, e i fattori più importanti sono quelli batterici e genetici

Il test microbiologico serve ad identificare la presenza dei batteri responsabili della parodontite ed è utile nella fase diagnostica della malattia parodontale e della perimplantite. E’ anche uno strumento importante nel controllo dell’efficacia dell’intervento terapeutico e del protocollo di mantenimento.

Il test genetico è utilizzato per la ricerca preventiva nei soggetti giovani della predisposizione alla malattia e per la valutazione del rischio di perimplantite in soggetti che si sottopongono a terapia implantare.